Chi crede ancora che i social media siano solo una perdita di tempo?

 In Social Media

L’opinione dei manager verso l’utilizzo dei social media in ambito aziendale sta cambiando: i social networks non sono più concepiti come un semplice passatempo ed iniziano ad essere apprezzati come strumento di business. Questo è quanto emerge da una recente indagine condotta da Millward Brown per conto di Google intervistando oltre 2700 dipendenti (manager e non) in Europa (Francia, Germania, Italia, Olanda, Spagna, Svezia e Regno Unito).

Scarica il social report qui.

Contrariamente a quanto si possa pensare, l’adozione dei social media in azienda non è più limitata agli operatori del mondo della comunicazione: il settore creative/media (77%) è ancora in pole position ma Consumer/FMGC (74%)retail (72%) seguono a ruota. Interessante notare come il manifatturiero inizi ad avere una percentuale di adozione non trascurabile (59%).

social_survey1
Ma cosa spinge le aziende verso i Social Tools?  Tra i motivi principali:
  • 70% dei “professional” crede i Social Tools possano contribuire a cambiare le strategie di business;
  • il 69% li vede come strumento di vantaggio competitivo;
  • il 68% è convinto che le aziende che credono nei social media possano attrarre i migliori talenti, cioè come leva dell’employer branding;
  • ci si attende un incremento di produttività del 20%.
Con una certa sorpresa leggendo questa indagine scopriamo che ad utilizzare i social tools siano più i managers che i dipendenti: il 71% dei manager senior intervistati usano i social media almeno una volta alla settimana contro il 49% dei dipendenti aziendali in ruoli junior.
social_survey2
Meno sorprendente, almeno per chi crede nell’importanza dei Social Media per il Personal Branding, è il fatto che i Social Tools abbiano un impatto tangibile sulle opportunità di crescita professionale: l’86% degli intervistati attivi sui social networks ha ricevuto una promozione ed il 72% la prevede a breve.
social_survey3
Un ultimo punto da sottolineare, rimandando allo studio completo per ulteriori approfondimenti sui risultati della ricerca, è la classifica delle nazioni più entusiaste dei social media: l’Italia figura al primo posto insieme alla Spagna e addirittura prima del Regno Unito, cioè di un paese a cui si attribuisce generalmente una cultura digitale superiore alla nostra.
social_survey4
[Aggiornamento 5/9/2012: una versione più estesa di questo articolo è stata pubblicata sul numero di Luglio di Customer Management Insights, una rivista italiana che contiene articoli di approfondimento sui call center, i social media, il marketing relazionale e tutto quanto fa migliorare la relazione con i clienti.]
Post suggeriti
Contattaci

In questo momento non siamo raggiungibili, ma se ci mandi una email ci metteremo in contatto con te al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca