X

Su Clubhouse arriva Replay, per registrare le stanze live

Sono molte le novità in casa Clubhouse. L’app di Social Audio ha infatti annunciato la possibilità di registrare il contenuto audio delle Stanze, grazie alla nuova funzione Replay. Oltre a Replay, Clubhouse prevede il rilascio di nuove funzionalità per migliorare la ricerca all’interno dell’app e la creazione di clip audio delle conversazioni.

Replay: registrazione delle Stanze Clubhouse

La possibilità di registrare le conversazioni di una Stanza è una funzionalità molto attesa dai podcaster e, in generale, dai content creator che sono alla ricerca di massimizzare il valore delle loro chat su Clubhouse. La funzionalità di Replay consentirà infatti agli utenti di registrare una conversazione all’interno di una Stanza e di poterla successivamente scaricare o condividerla all’interno dell’app.

Questa funzione sarà disponibile solo per le Stanze pubbliche e potrà essere attivata unicamente da host e moderatori.

Il rilascio di questa funzionalità consente a Clubhouse di allinearsi con quanto già offerto da Spotify Greenroom e Twitter Spaces, cavalcando il trend che vede le piattaforme di social audio come luogo iniziale di registrazione di podcast o di altri eventi. In quest’ottica le conversazioni audio saranno poi editate e/o integrate nella fase di post-produzione per produrre e distribuire un podcast di qualità.

Audio Clip

Oltre alla registrazione completa sarà anche possibile creare clip di 30 secondi delle Stanze abilitate alle registrazioni.

La modalità di creazione di una clip è molto semplice: basterà cliccare sull’icona a forma di forbici per selezionare gli ultimi 30 secondi di conversazione di una Stanza e salvarla sul proprio smartphone (v. video seguente).

Sarà inoltre possibile condividere le clip su Instagram, Twitter, Facebook, iMessage o WhatsApp.

Per evitare possibili problemi di privacy Clubhouse ha anche previsto delle opzioni per limitare la condivisione: le clip non saranno infatti disponibili per stanze private, “social” o appartenenti ai club, mentre per le conversazioni pubbliche gli host avranno la facoltà di abilitare o meno le clip.

Universal search

Un’altra funzionalità annunciata da Clubhouse, nell’ottica di migliorare ulteriormente l’esperienza e il coinvolgimento dei propri utenti, è quella della Universal Search.

Come potete vedere nel video seguente, grazie a questa nuova funzione gli utenti potranno trovare contenuti più pertinenti all’interno dell’app: Stanze, Club ed eventi imminenti in base alla ricerca per parole chiave.

Questa feature era diventata ormai necessaria ed urgente dal momento che la rapida crescita del numero di iscritti rende particolarmente difficile individuare e seguire conversazioni interessanti all’interno dell’app, lasciando completamente nelle mani dell’algoritmo di Clubhouse la segnalazione di contenuti pertinenti agli interessi degli utenti.

Con questi nuovi annunci risultano evidenti gli sforzi di Clubhouse per contrastare le insidie delle app concorrenti che stanno cercando di differenziarsi offrendo principalmente funzionalità di riutilizzo dei contenuti.

Il settore del social audio è comunque un mercato in grande fermento e dovremo quindi attenderci nuovi annunci dai principali players del mondo Hi-Tech e in primis da Facebook.

Continuate a seguirci!

Related Post