Video, parole, immagini: come scegliere il social network su cui essere presenti

 In Social Media

I social network toccano oggi picchi di utenza che nessuno si sarebbe mai aspettato: questo aspetto crea negli imprenditori l’ansiosa esigenza di portare ovunque il proprio brand.

Nella realtà non è importante affannarsi ad essere presenti su tutte le piattaforme, bensì scegliere con cura i social network su quali puntare: qui entrano in gioco statistiche su focus, target di riferimento secondo area geografica, età, sesso e stile comunicativo.

Scegliere il social network

Analizziamo ora i principali social:

Prima di tutti è giusto parlare del più popolare e conosciuto di tutti: Facebook. Il social creato da Mark Zuckerberg registra tutti i giorni accessi stellari (circa 1 milione) ma il primo passo per raggiungere un preciso target è riuscire ad essere reattivi nei confronti degli utenti rispondendo, mettendo like e stimolando una continua interazione. Per creare interesse è fondamentale essere dinamici e creare un fruire di informazioni incessante che solletichino l’interesse di chi ci segue.

Instagram sta crescendo in maniera direttamente proporzionale al visual marketing. Non importa cosa scrivi, ma cosa rappresenti. Ormai la società odierna non è più interessata alla lettura di testi e premia tutto quello che è facile e non ci fa perdere tempo. La base di questa piattaforma è l’intuitività del contenuto e qui entra in gioco l’emotività dell’utente che viene sensibilizzato da quello che la foto trasmette. L’occhio deve essere messo di fronte al bello, a ciò che attrae, come cromie percepibili e riconoscibili al primo sguardo.

Linkedin è la piattaforma del lavoratore: se il tuo obiettivo è acquisire contatti, trovare collaboratori o fornitori, LinkedIn diventerà il tuo must have. Qui si punta tutto sull’interazione fra professionisti con l’unico scopo di creare rapporti ed interazioni professionali che aumentino la visibilità del tuo business. La crescita di un brand è legata dalla rete di comunicazioni che si creano fra utenti con competenze simili che accrescono la sfera di influenza

Twitter è adatto per chi ama la cronaca in tempo reale visti i pochi caratteri che può contenere un post. Non importa cosa tratti il vostro brand, gli utenti di Twitter fanno al caso vostro. Parte tutto da condivisione e coinvolgimento di dipendenti, sponsor e collaboratori diretti.

YouTube vanta un pacchetto utenti invidiabile ed è sicuramente il migliore amico di chi pubblica video con un costante rialzo di ore di visualizzazione sul proprio canale. Qui è importante che i contenuti siamo semplici da reperire e che ci sia la possibilità di rivolgersi ad un pubblico internazionale. È un mondo amplissimo ma pieno di idee e spunti da cogliere se si vuole raccontare qualcosa tramite una telecamera.

In sintesi è importante per l’affermazione online di un brand che le pubblicazioni sui social vengano fatte con un criterio ben stabilito e senza dover per forza essere presenti dappertutto. Come sempre è essenziale non rincorrere il too much, ma focalizzarsi su una strategia social ben precisa che incrementi con costanza il pacchetto di view giornaliero. Cogliere al balzo l’opportunità di crearsi una vetrina gratuita per il proprio prodotto è alla base di un marketing per ponderato e sicuramente fruttuoso. Non considerate buttate le vostre ore spese in pianificazione… a livello di immagine avrete sicuramente risultati evidenti.

 

Post suggeriti
Contattaci

In questo momento non siamo raggiungibili, ma se ci mandi una email ci metteremo in contatto con te al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

aumentare follower instagramutilizzo social media business