Perché Facebook non può sostituire il tuo sito web

facebook sito web

Facebook o sito web? Nel mondo di internet e degli internauti è in corso una lotta ad eliminazione tra Facebook e il sito web. È sufficiente avere una pagina Facebook per promuovere il proprio business?

Noi siamo dei pacifisti convinti, tendenti a credere che la sinergia dei due strumenti possa dare i risultati migliori, sempre. Ma dovendo fare una scelta, ci schieriamo dalla parte del sito web e ve lo spieghiamo in tre parole.

Libertà (che vuol dire essere padrone di se stessi)

Il sito web sei tu. Rappresenta l’immagine dei prodotti o dei servizi che offri, nel modo e nel linguaggio che ti corrispondono. Facebook è una community, dove puoi postare foto e personalizzare la pagina a tuo piacere, tuttavia restando all’interno di una cornice di visibilità e di “condotta” già impostata e continuamente ridefinita, in base agli scopi (di profitto) dell’azienda di Mark Zuckerberg. Non ci dimentichiamo che Facebook cambia a suo piacimento i criteri (il cosiddetto algoritmo del News feed) secondo i quali i tuoi contenuti vengono visualizzati agli amici o ai fan della tua pagina Facebook e decide quale informazioni condividere e quali mantenere per sé (ad. esempio le email dei tuoi fan).

Globalizzazione (come una vetrina sul mondo)

Con quasi 2.1 miliardi di utenti, Facebook continua a dominare lo scenario mondiale. Eppure, resta un sistema chiuso. La condivisione avviene tra “amici”, in base al grado di privacy impostato dal singolo utente, e l’unico modo per espandere rapidamente la propria visibilità all’interno del social è attraverso la pubblicità. Invece, un sito web aggiornato, ben ottimizzato per i motori di ricerca, ricco di contenuti e di immagini curate è una vetrina su tutto il mondo internet e una ricca opportunità di crescita globale per la tua attività.

Comunicazione (ovvero l’importanza di essere credibili)

Il 2018 rappresenta un anno di sfida per i social network che devono far fronte alle crescenti richieste “etiche” che con forza arrivano dalla società e dalla politica. È quindi opportuno domandarsi, prima di scegliere Facebook come soluzione unica per il proprio business, quanto sia importante apparire credibili. Se la tua attività riguarda la salute, o tematiche sensibili, che necessitano di ottima reputazione, allora Facebook, col suo linguaggio amichevole e immediato, ma dagli effetti “volatili”, può rappresentare una scelta inappropriata nel lungo termine. Un sito web o, meglio ancora un blog, invece è fondamentale per dimostrare la tua autorevolezza e credibilità.

Concludendo: Facebook o sito Web?

Il sito web deve essere il fulcro delle tue attività di web marketing.
Il ruolo di Facebook, così come quello di altri social network (Twitter, Instagram, Linkedin, etc) è quello di fare da volano e amplificare le opportunità di visibilità dei tuoi contenuti e le possibilità di interazione con il tuo pubblico.

Noi auspichiamo quindi una convivenza duratura dei due, poiché pagina Facebook e sito si completano come due parti di uno stesso sistema che si influenzano e si arricchiscono reciprocamente.

Il modo migliore di usare i social media è…

social_media_marketing-300x300

Non tutti i social media sono uguali: ogni piattaforma ha le proprie peculiarità e quindi anche una propria “etichetta”. In altre parole per ogni social networks ci sono cose da fare e cose da non fare, come spiega questo colorato infografico di TollFreeForwarding.com, in cui si spiega l’etichetta nei social media prendendo in considerazione Facebook, Twitter, Google Plus, Instagram, Linkedin e Pinterest.

Continue reading

Google+ è una minaccia per Facebook?

Il social network di Google è in grado di diventare una minaccia per Facebook? La risposta è sì, almeno dal punto di vista degli sviluppatori su piattaforme mobile. Questo è quanto emerge, insieme ad altre interessanti considerazioni, dall’indagine condotta da Appcelerator e IDC intervistando oltre 2000 sviluppatori nei primi mesi del 2012.

Continue reading