Come trovare clienti con i social media: casi di successo

 In Social Media

Secondo uno studio della società Ambassador, il 71% dei consumatori che è rimasto soddisfatto con un’azienda tende a raccomandarla sui social ad amici e parenti. I social media sono pieni di opportunità per far crescere la tua attività. Se sei una piccola azienda o un professionista puoi trovare nuovi clienti tramite i social media e risparmiare un sacco di soldi che avresti altrimenti speso in pubblicità. Come?

Abbiamo chiesto alle piccole imprese, ai proprietari di agenzie e ai professionisti del marketing digitale come hanno trovato nuovi clienti tramite i social media. In questo articolo vi raccontiamo cosa ci hanno detto.

Investire nella creazione di contenuti ottimizzati in ottica SEO, avvalersi di strumenti affidabili per la gestione dei social media e utilizzare annunci pubblicitari mirati sui canali social possono portare nuovi clienti. Per comprendere le possibili strategie da adottare ecco alcune delle risposte che ci hanno dato le persone intervistate.

Alexandra Cote
Digital Marketing Manager presso Paymo

Il consiglio dell’esperto:

Conosci sempre il tuo pubblico. Puoi trasformare il tuo pubblico in lead solo se puoi offrire un valore. E il valore è diverso per ogni persona.

“Una semplice strategia per trovare nuovi clienti è creare e condividere contenuti accattivanti. Puoi scrivere nuovi articoli e condividerli sulle tue piattaforme di social media o creare contenuti originali sui canali social.
Alcune idee per contenuti originali che puoi facilmente pubblicare su siti Web come Facebook o Twitter comprendono fatti divertenti, messaggi di ringraziamento, suggerimenti e trucchi, presentazioni di prodotti, interviste ai clienti, foto dal tuo ufficio, immagini con il tuo team e altro ancora.

Recentemente abbiamo iniziato a testare la condivisione di contenuti utili pubblicando a giorni alterni un articolo in cui viene descritto e spiegato un argomento del digital marketing.
Ad oggi i tassi di coinvolgimento sono superiori a quelli di altri post ed inoltre aumentiamo le visite potenziali al nostro sito web aggiungendo all’articolo il link a precedenti post dobbiamo esaminato quel particolare argomento. In questo modo le persone possono imparare nuovi concetti e ottenere maggiori informazioni.

Tuttavia, il contenuto non è limitato ai post del blog. I video stanno iniziando a essere preferiti più spesso sui social media. Va comunque tenuto conto che la condivisione di video da YouTube ottiene un engagement inferiore rispetto a un video originale pubblicato direttamente su un proprio profilo social. Abbiamo personalmente verificato che un video di un nostro testimonial su Facebook ha ottenuto molto più successo, in termini di coinvolgimento, rispetto alla pubblicazione su Facebook di un video YouTube.

Un altro consiglio che ci sentiamo di dare è di conoscere sempre il tuo pubblico. Puoi trasformare il tuo pubblico in lead solo se puoi offrire un valore. E il valore è diverso per ogni persona: definire il cliente target è fondamentale per le campagne sui social media. A tale scopo puoi dare un’occhiata alle informazioni analitiche in tuo possesso per identificare la tipologia di utente che interagisce maggiormente con i tuoi contenuti e quali sono i tipi di contenuti preferiti. Anche se non si dispone ancora di dati, è possibile iniziare l’attività di “targeting” analizzando i dati degli altri canali: visitatori del sito Web, elenco e-mail, database clienti, etc. Se non hai ancora nessuna fonte di dati, crea un pubblico ideale. Queste sono le persone che avevi in mente quando hai creato il tuo marchio o servizio. Come ultima possibilità, puoi esplorare quello che fanno i tuoi concorrenti e capire quali sono i loro clienti target.

Ian McClarty
Presidente e CEO di PhoenixNAP

Il consiglio dell’esperto:

I social media non sono altro che coinvolgimento. Che si tratti di “Mi piace” su una foto, di un “Retweet” di un post sul blog o di una risposta con un gif utilizzata per rendere più “umana” la tua azienda, è essenziale monitorare e promuovere il coinvolgimento delle persone.

“Qualsiasi azienda che non utilizzi i social media nel proprio piano di marketing perde un’opportunità poco onerosa per interagire direttamente con i propri clienti. La strategia è semplice: crea un pubblico autentico, interagisci con i tuoi utenti, educa, informa e promuovi quando è opportuno.

Se la tua idea è che i social media sono qualcosa che possa essere alimentato in maniera automatica, non hai ancora compreso il motivo del successo di questa tecnica di marketing. I social media non sono altro che coinvolgimento. Che si tratti di “Mi piace” su una foto, di un “Retweet” di un post sul blog o di una risposta con un gif utilizzata per rendere più “umana” la tua azienda, è essenziale monitorare e promuovere il coinvolgimento delle persone.

Più utenti riesci a coinvolgere, maggiore è l’opportunità che i tuoi clienti diventino loro stessi i primi promotori dei tuoi prodotti. Chi è che può parlare meglio della tua attività, dei tuoi prodotti o del tuo marchio se non chi già li usa e li apprezza? Queste persone sono preziose e non vanno dimenticate. Per mantenere l’entusiasmo e la partecipazione della tua base di utenti ricordati di offrire offerte speciali e opportunità esclusive.

Devi anche tenere conto del fatto che il tuo pubblico ideale potrebbe non presente sui social media su cui stai promuovendo la tua presenza. Non puoi permetterti di ignorare nessun canale social. Assicurati quindi di testare tutti i social networks per vedere dove è il tuo pubblico e quali sono i contenuti che preferiscono.”

Jennifer Boaro
COO presso The Cat Ball

Il consiglio dell’esperto:

Gli account dei social media offrono ai tuoi potenziali clienti due modi per raggiungerti: tramite un contatto passivo (SEO) e uno attivo (il contenuto che pubblichi). Devi utilizzare entrambi in modo efficace. 

“La nostra attività è in un settore di nicchia: progettiamo e realizziamo letti per gatti. Inizialmente ci siamo focalizzati su Instagram e ora stiamo espandendo la nostra presenza anche su Facebook e Twitter. Gli account dei social media offrono ai tuoi potenziali clienti due modi per raggiungerti: contatto passivo e contatto attivo.

Il contatto passivo non è altro che la tua identità, il profilo, il logo, le immagini e le informazioni di contatto che gli utenti possono trovare da soli tramite i motori di ricerca (SEO). Il contatto attivo sono i tuoi post e le interazioni con il pubblico. Abbiamo iniziato concentrandoci su come e cosa stavamo offrendo in termini di contatti passivi, e il nostro primo passo è stato quello di essere coerenti sui vari canali social. Abbiamo modificato i nomi utente per ciascun profilo in modo che fossero uguali, rendendo così più facile per gli utenti rintracciarci online. Anche per il nostro logo abbiamo usato la stessa accortezza.

Successivamente ci siamo focalizzati sugli aspetti SEO disponibili su ogni piattaforma social, ad esempio su Instagram lo “username” è @username, e questo testo è ricercabile. Instagram offre un’altra sezione ricercabile nel tuo account – il “nome” – e questo testo appare in grassetto. Per rendere il nostro profilo Instagram più facilmente da trovare abbiamo quindi opportunamente riempito questo campo “nome”. Questi termini di ricerca compaiono infatti nei risultati  di Google e nell’apposita funzione all’interno dall’app di Instagram.

Facebook offre ancora più opzioni, in termini di strumenti passivi, per consentire a potenziali clienti di sapere di più sulla tua attività e noi cerchiamo di usarli nella maniera più completa possibile. Tutto questo lavoro paga, perché rende chiaro che la propria attività è un marchio consolidato e rende facilmente disponibili le informazioni di contatto: dal punto di vista delle ricerche organiche (SEO) i tuoi profili sui social media sono molto importanti per il tuo business.

Il nostro passo successivo su Instagram è stato quello di iniziare a pubblicare contenuti di qualità, cercando di alimentare la nostra bacheca con foto coinvolgenti e imparando ad utilizzare in maniera appropriata gli hashtag della piattaforma.Una volta soddisfatti dell’aspetto della nostra bacheca, abbiamo iniziato a interagire con altri utenti che pensavamo potessero gradire i nostri prodotti. Abbiamo scoperto che il modo migliore è quello di coinvolgere le persone in maniera sincera, facendo sempre attenzione a comprendere chi sia il nostro interlocutore. Un pizzico di umorismo e qualche complimento aiutano sempre! Instagram ora consente anche di rispondere ai commenti, e quindi ora preferiamo rispondere ai singoli commenti, piuttosto che al post originale. “

Eric Johnson
Digital marketer

Il consiglio dell’esperto:

Se offri gratuitamente del valore, allora convincerai le persone che il prodotto che chiedi loro di pagare vale il prezzo che chiedi. Fornisci un vero valore nei post che pubblichi sui social media.

“Il modo migliore per trovare clienti sul social è semplice: fornisci un valore aggiunto nelle cose che pubblichi. Molti inserzionisti e specialisti marketing media mettono tutto il loro impegno nell’ottenere clic sui loro annunci, ma questo tipo di strategia può facilmente portare molto traffico non mirato e quindi di scarso valore. Concentrandoti su contenuti effettivamente utili all’interno del tuo post o della pagina su cui stai pubblicando, farai percepire ai potenziali clienti che hanno trovato davvero qualcosa che vale la pena condividere. Se offri gratuitamente del valore, allora convincerai le persone che il prodotto che chiedi loro di pagare vale il prezzo che chiedi.

Dopo aver realizzato che i fotografi erano un cliente ideale per la mia azienda, ho creato un post sul blog in cui ho elencato tutto ciò che consiglierei a un fotografo per iniziare con il marketing digitale. Non ho risparmiato i suggerimenti chiave e non ho chiesto alcun tipo di ricompensa (informazioni di contatto, etc). Dopo aver pubblicato il link a questo articolo sui vari social media, ho ricevuto più feedback di quanti ne avessi mai ricevuti prima per altri articoli sul mio blog. Questo semplice post ha generato tre nuovi lead, un potenziale cliente e molte interazioni sui social media. Tutto questo perché ho deciso che fornire valore è il modo migliore di promuoversi sui social “.

Jean Ginzburg
CEO e Founder presso Ginball

Il consiglio dell’esperto:

Le due strategie che funzionano meglio sono le pubblicità di Facebook (strategia a pagamento), e i post Instagram (strategia organica).

“Le due strategie che funzionano meglio ora sono le pubblicità di Facebook e i post di Instagram. Gli annunci di Facebook sono una strategia a pagamento, mentre i post di Instagram sono una strategia organica.
Come prima cosa per mettere in pratica le tue strategie devi identificare il tuo target di mercato ideale. Utilizzerai le informazioni del mercato target ideale per trovare il tuo pubblico sia su Facebook che su Instagram. Individua l’età, il sesso, la posizione geografica, le caratteristiche e i problemi del mercato target e il modo in cui il tuo prodotto o servizio è in grado di soddisfare queste esigenze.

Per quanto riguarda Facebook, inizia creando un video contenente contenuti di valore. Quindi crea un annuncio di Facebook utilizzando come target un pubblico specifico che avrai ricavato dall’analisi delle informazioni in tuo possesso riguardanti il tuo cliente ideale. Aggiungi al video un testo accattivante, un titolo efficace e un invito all’azione (CTA). Infine pubblica l’annuncio in modo gli utenti del tuo mercato target ti trovino e interagiscano con i tuoi contenuti.

Su Instagram, crea un’immagine e una descrizione della tua attività o del tuo marchio personale. Pubblicalo su Instagram e utilizza gli hashtag per trovare il pubblico giusto in base ai risultati dell’analisi sul tuo target di mercato ideale (i contenuti arricchiti con degli hashtag sono trovati con maggiore facilità dai nuovi utenti Instagram). Per entrambe le strategie, i social media sono il primo passo per trovare prospect e alimentarli per farli diventare clienti paganti. ”

Conclusioni

Alcune piccole imprese e agenzie trovano clienti attraverso il valore aggiunto dei contenuti organici mentre altri si affidano ad annunci pubblicitari.

Cosa ha funzionato meglio per te? Scrivici la tua esperienza e la inseriremo in questo articolo.

[Estratto liberamente tradotto ed adattato dall’articolo di Disha Dinesh How Small Business & Agency Owners Can Find New Customers via Social Media]

La foto del titolo è stata fornita da <a href=’https://www.freepik.com/free-photo/front-view-of-surprised-guy-with-binoculars_920369.htm’>Freepik.com – autore:  Asierromero</a>

Post recenti
Contattaci

In questo momento non siamo raggiungibili, ma se ci mandi una email ci metteremo in contatto con te al più presto.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

utilizzo social media businessstorie instagram